Firma digitale in Italia: la situazione

Secondo il CNIPA oggi sono oltre 2,6 milioni le smart card in circolazione

Il monitoraggio del CNIPA sui 18 certificatori accreditati attivi ha rilevato che sono oltre 2,6 milioni le smart card con firma digitale in circolazione in Italia. Il 75% è stato rilasciato a imprenditori e la parte restante a professionisti e alla Pubblica Amministrazione.
Solo l’anno scorso – sottolinea il CNIPA – sono stati più di 35 milioni i documenti firmati e trasmessi in modo digitale. La diffusione di queste tecnologie ha portato, secondo Unioncamere, un risparmio superiore a 260 milioni di euro solo nei rapporti tra il Registro delle Imprese e le aziende nazionali.
Non ci sono comunque solo aspetti positivi: l’attività ispettiva del CNIPA ha ad esempio rilevato attribuzioni non legali della funzione di certificatore, versioni non corrette del software per il rinnovo dei certificati nella smart card, apposizioni o diffusioni di informazioni inesatte o ambigue. Molti, poi, gli interventi per verificare la conformità alle norme dei documenti sottoscritti digitalmente: in questo campo CNIPA sottolinea la collaborazione, nei casi dubbi, con il Garante per la protezione dei dati personali.Entro novembre il CNIPA conta di predisporre le linee guida per la vigilanza sui certificatori qualificati, con le modalità operative della vigilanza stessa.

Fonte: Computerworld On line

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...