Pirateria: L’Europa vuole più carcere per la violazione del diritto di proprietà intellettuale

La UE prende posizione decidendo un’azione unica per tutti gli Stati membri, infatti verrà caldeggiata l’adozione di sanzioni penali da parte di questi ultimi che partano da una matrice comune e condivisa lasciando, però, ai singoli Stati la possibilità solo di inasprire ulteriormente le sanzioni, ma non di ammorbidirle.

 E’ evidente che l’Unione europea vede nella pirateria delle opere d’ingegno (libri, film, musica, software) un danno economico ingentissimo che genera anche riciclaggio di denaro sporco da parte delle organizzazioni criminali.

A breve si attende una proposta di direttiva che vada a sostituire la proposta quadro già presentata in tema di repressione penale delle violazioni della proprietà intellettuale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...