Studi professionali, Praticanti più tutelati

I praticanti smettono di essere tali nel momento in cui l'Ordine presso cui sono iscritti come "apprendisti" rilascia loro il certificato di avvenuto tirocinio. Di conseguenza, se continuano a lavorare presso lo studio, da quella data diventano lavoratori subordinati e devono essere retribuiti come tali anche se non hanno ancora superato o sostenuto l'esame di Stato. Tale rivoluzione è stata decretata dalla sentenza 2904/2006 emessa dalla sezione Lavoro della Cassazione.

I professionisti dovranno rivedere i loro rapporti di lavoro con gli apprendisti e, una volta che il praticante ha conseguito l'attestato dell'Ordine, in sostanza, il titolare dello studio non potrà limitarsi ad affermare che il praticantato può svolgersi per un periodo superiore al biennio di legge.

s24h46/160206

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...